08 Set 5 motivi per non rinunciare mai al Cacao e al Cioccolato Fondente

Sai qual è uno degli alimenti più studiati e analizzati dagli esperti di nutrizione? Proprio lui, il cacao! Le evidenze scientifiche associano infatti a questa polvere magica tantissime proprietà benefiche per il cuore, il cervello e utili alla… linea! Scopriamole insieme nel dettaglio!

Come si produce il Cacao?

Si tratta di un lavoro complesso quanto lungo e minuzioso. Dopo la raccolta artigianale dei bacelli della pianta Theobroma cacao, i chicchi  (circa 20-30 per bacello: sembra incredibile ma per produrre mezzo chilo di cacao è necessario il raccolto da un albero di un intero anno!!) vengono prima estratti poi fermentati ed essiccati. Una volta ripuliti e confezionati, ecco che giungono alle aziende di macinazione: qui verranno schiacciati, privati della “conchiglia” esterna ed infine arrostiti e macinati. E’ così che nasce il nostro cacao, quello che darà origine al nostro amato cioccolato!

Le proprietà cardioprotettive

Il cacao (e il cioccolato fondente dall’85% in su) è uno degli alimenti più ricchi di polifenoli in assoluto, importantissimi antiossidanti a cui sono scientificamente riconosciute proprietà antinfiammatorie e cardioprotettive. Insomma, un’ottima arma contro l’ipertensione che contraddistingue la nostra società odierna!

Gli studi infatti ci dicono che i polifenoli del cacao inducono la cosiddetta vasodilatazione, riducendo così la pressione sanguigna. Ecco perché diventa importante consumare cacao al naturale o cioccolato fondente: l’aggiunta di latte, zucchero e conservanti comporta una vasta perdita di polifenoli.

Ma non finisce qui! La componente antiossidante del cacao è anche correlata ad un miglioramento del profilo lipidico ematico (riduzione del colesterolo) il che ci riporta alle sue proprietà cardioprotettive.

Le proprietà cognitive

Sono sempre gli stessi polifenoli a svolgere un ruolo chiave nel miglioramento delle funzioni cognitive. A tal proposito, uno studio del 2008 ha rilevato che il consumo di cacao ad alto contenuto di polifenoli è correlato ad un aumento del flusso ematico cerebrale dell’8% dopo la prima settimana e del 10% dopo la seconda.
Studenti, lavoratori e anziani: non dimenticatevi del cacao! Oltre ad essere molto energetico, quindi perfetto per gli sportivi, migliora la concentrazione, la memoria e le prestazioni cognitive!

Le proprietà sull’umore

Lo sai? Il cacao è un integratore alimentare per la cura dell’ansia e della depressione!  E’ costituito infatti da un alcaloide naturale, la teobromina, che vanta una blanda azione diuretica, cardiotonica e vasodilatatoria. Diventa importante, ancora una volta, consumare cacao amaro o cioccolato fondente: in quello al latte il contenuto di teobromina è notevolmente ridotto (in quello bianco è praticamente nullo!).

Ad agire positivamente sul tono dell’umore è anche il triptofano, aminoacido contenuto per eccellenza nel cacao, fondamentale per la sintesi proteica e la produzione di alcune sostanze biologiche fra cui la serotonina, il famoso ormone del “buon umore”. In più, ti ricordiamo che la serotonina può essere convertita in melatonina. Ecco quindi che il consumo abituale del cacao si mostra in grado di migliorare anche il ciclo sonno-veglia!

Le nuove frontiere: il cacao per combattere l’insulino resistenza e per promuovere il dimagrimento

A proposito di cacao puro, i nuovi studi si stanno concentrando sulla capacità degli antiossidanti del cacao di rallentare l’assorbimento di glucosio e di migliorare la risposta insulinica a livello periferico, anche nei pazienti diabetici!
Altre ricerche si soffermano sugli effetti potenzialmente dimagranti del cacao, in quanto alimento che riduce il senso di appetito, stimola la sazietà, promuovendo l’ossidazione lipidica a livello metabolico. Uno studio del 2015 ci racconta infatti che in un regime low carb (a ridotto contenuto di carboidrati) i soggetti che consumano quotidianamente 42 g di cioccolato fondente (all’81%) al giorno perdevano peso più velocemente rispetto agli altri.

Alla luce di tutte queste sue uniche proprietà, il nostro consiglio è quello di consumare cacao o cioccolato fondente il più puro possibile, ovvero a ridotto contenuto di zuccheri, senza conservanti e senza latte (anche le caseine del latte limitano l’assorbimento intestinale dei polifenoli del cacao rischiando di compromettere tutti i suoi benefici!).
Partendo dal fondente 88%, potresti cercare di abituare gradualmente il tuo palato ad un cioccolato sempre più puro: hai mai provato la nostra pasta purissima di Cacao 100%?



× Servizio Clienti Whatsapp